7 minuti di lettura 26 marzo 2021

Categorie: Centralino

Lo smart working è la strada giusta anche dopo la pandemia? Ecco come si evolverà il lavoro dopo il Covid-19.

 
Chi può negare che questa pandemia abbia messo il turbo alla nostra evoluzione tecnologica?
 
In Italia serviva un booster per incrementare il nostro avanzamento tecnologico.
 
La necessità di individuare un sistema per lavorare (e non far collassare l’economia aziendale italiana) ci ha permesso di accelerare un cambiamento che prima o poi sarebbe comunque venuto a bussare alla nostra porta.
Probabilmente nel 2019 non eravamo ancora pronti ad aprire la porta allo smart working, ma essere costretti ad accogliere in casa questa nuova visione del business ci ha portati a essere meno intransigenti e più aperti, ottenendo anche qualche soddisfazione…
 

IL LAVORO DA CASA NON DURERÀ “PER SEMPRE”

 
Può sembrare una frase che contraddice esattamente tutto ciò che hai letto fino a questo momento, ma in realtà il suo significato va ben oltre il solito “e vissero felici e contenti” delle fiabe a cui ci abituano da bambini…
Dire che il lavoro da casa non durerà per sempre non significa tornare indietro e riportare le abitudini d’ufficio… in ufficio.
Quando la pandemia sarà debellata o arginata e potremo tornare alle nostre vite, moltissimi imprenditori sceglieranno ancora lo smart working per le proprie aziende, per i propri dipendenti, per la bellezza della libertà di lavorare non solo in ufficio, non solo in casa, ma dovunque si voglia farlo.
 
Che sia un tram, una stanza di hotel, una spiaggia alle Bahamas o al cospetto delle piramidi egizie, lo smart working non pone nessun limite alla fantasia e alla possibilità di viaggiare, spostarsi e lavorare comunque in maniera eccellente.
 
Per quanto possa essere stato rapido, impetuoso e dissestante, il cambiamento che lo smart working ha portato è stato una vera e propria sferzata di energia.
 
Il lavoro da casa finirà? Certo che finirà, ma solo per darci una nuova possibilità: muoverci lavorando da qualunque parte del mondo, per rendere il nostro viaggio attraverso la vita e il lavoro un vero e proprio viaggio attraverso luoghi, tempi e culture.
 

COSA SPINGE I DIPENDENTI A PREFERIRE LO SMART WORKING ALL’UFFICIO?

 
Non tutti i lavoratori dipendenti sono di quest’idea, tuttavia è emerso che chi sceglierebbe lo smart working anche nel futuro, ha riscontrato notevoli BENEFICI legati a questa modalità di lavoro.
 
Cerchiamo quindi di scoprirli insieme e capire se potranno davvero essere così vantaggiosi anche per il futuro.
 
Per quanto possa essere stato improvvisato, lo smart working ha messo davanti agli occhi di dipendenti e aziende una serie di vantaggi: flessibilità, riduzione dei costi, miglioramento dello stile di vita generale.
 
Avere la possibilità di lavorare in qualsiasi momento della giornata ci permette di utilizzare il tempo che avremmo passato a fissare lo schermo del pc senza nessuna idea, in attività che potrebbero ispirare la creatività o permetterci di compiere altre faccende in casa o per noi stessi.
 
Un’altra delle influenze benefiche dello smart working sui lavoratori è legata ai COSTI: eliminiamo il costo della macchina, il costo dello stress per muoverci da un luogo all’altro tra la folla in orari prestabiliti e, per le aziende, eliminiamo i costi legati alla gestione di un luogo in cui far lavorare tutti i dipendenti.
 
Ogni singola azione che compiamo durante il nostro lavoro smart ci permette di essere più responsabili, più aperti alle novità, più produttivi e SERENI: sappiamo gestire il nostro tempo, possiamo definire i momenti della giornata in cui lavoriamo meglio e, se abbiamo un imprevisto, possiamo affrontarlo e tornare a lavorare con serenità.
 
Lavorare e vivere come un “nomade”, muoversi in lungo e in largo per i meridiani del mondo oppure girovagare per conoscere terre sconosciute e dormire sotto l’aurora boreale non sarà più un problema, né un limite.
 
Potremo lavorare sempre e ovunque, beneficiando di ciò che di più bello ci offre il mondo in cui viviamo e potremmo, forse, essere davvero e finalmente i cittadini del mondo che vorremmo essere.
 

Ok per i dipendenti. Ma i vantaggi per le aziende?

 
Abbiamo parlato dei lavoratori, ma per le aziende che motivazioni valide ci sarebbero per proseguire con lo smart working e rendere tutti i lavoratori in grado di viaggiare o vivere dove preferiscono, mentre lavorano?
 
Tra le motivazioni più apprezzate c’è senza dubbio quella legata al RISPARMIO economico: bollette, affitti, strumenti vengono ridotti notevolmente e questo potrebbe dare alle aziende la possibilità di investire in bonus per i propri dipendenti il denaro che in passato veniva destinato alle spese “fisse”.
 
In più, diversi studi statunitensi (luogo in cui lo smart working è decisamente più sfruttato rispetto all’Italia) dimostrano che c’è maggiore “conservazione”.
 
Conservazione in questo caso significa mantenimento del proprio ruolo in azienda: i dipendenti delle aziende smart tendono a licenziarsi meno rispetto ai colleghi che lavorano ogni giorno in ufficio.
 
Uno dei motivi potrebbe essere imputabile alla qualità della vita di chi lavora da remoto rispetto a quella di chi ha un luogo fisico e fisso da raggiungere ogni giorno, traffico, ritardi e incidenti di percorso compresi.
 
Ma c’è ancora una caratteristica che salva le aziende del futuro, se sceglieranno lo smart working: i dipendenti cui viene data la possibilità di gestire in modo flessibile orari e luoghi di lavoro tendono a sentirsi più coinvolti e a risultare, quindi, più proficui per l’azienda in cui lavorano.
 
Aumentare il coinvolgimento dei lavoratori, migliorare il loro mood e aiutarli a vivere bene l’orario lavorativo, permette alle persone di essere migliori, più motivate e più felici di lavorare.
 

LA SVOLTA PER IL FUTURO: COMUNICARE OVUNQUE E CON CHIUNQUE

 
Smart working è anche questo: assumere un dipendente in Tanzania e farlo lavorare con un ingegnere di Hong Kong.
 
Come è possibile che i due riescano a comunicare? Grazie alla tecnologia, ma noi di Voxloud abbiamo pensato anche a un piccolo upgrade: il centralino telefonico in cloud, semplice da usare, veloce da installare e in grado di connettere la tua azienda con tutto il mondo in qualche click.
 
Come? Con un’app.
 
La tecnologia è dalla parte dei lavoratori smart e noi lo siamo più di tutti: Voxloud ha pensato di agevolare lo smart working per tutte quelle aziende che vogliono fare un passo in avanti e spingersi verso il futuro.
 
In che modo? Creando un sistema di comunicazione nuovo, facile, veloce, che abbatte le barriere che fino a questo momento avevano ostacolato la comunicazione.
 
Quasi tutti noi abbiamo fatto il primissimo esperimento di lavoro da remoto nel 2020 e siamo  entrati nel nuovo anno pieni di aspettative, speranze e innovazione.
 
È arrivato il momento di lasciarci alle spalle i vecchi metodi: non vorrai mica comunicare con Taiwan spedendo un piccione viaggiatore da un isolotto del nostro Bel Paese!
 
È il momento giusto per scegliere di essere smart fino al midollo delle nostre aziende, e il midollo delle nostre aziende è rappresentato dalla comunicazione: parlare, confrontarsi e scambiarsi informazioni non sarà più un problema grazie a Voxloud.
 
Utilizzare il cloud ti permette di avere nella tasca dei jeans il tuo cellulare e, con esso, il tuo lavoro, la tua azienda, i tuoi contatti a cui potrai accedere con uno user-name e una password.
 
Vuoi che tutto sia ancora più SEMPLICE? Ti basta una connessione internet e… chi non possiede una buona connessione internet ormai? Fibra, router di ultima generazione, smartphone sempre più intelligenti sono tutto ciò che ti basta per far funzionare il nostro centralino.
 

Hai ancora dubbi su quale possa essere il futuro del nostro mondo e del nostro lavoro?

 
Per trovare la risposta ad alcune domande non ci resta davvero che vedere l’evoluzione di questo nuovo anno e di quelli a venire. Per altre domande, soprattutto legate alla nuova visione della tua comunicazione aziendale, invece, ti basterà scaricare la nostra guida Voxloud.
 
L’abbiamo pensata esclusivamente per i nostri lettori, per dare loro tutte le informazioni di cui necessitano e per eliminare e piallare ogni dubbio che dissesta la strada verso una vita vissuta ovunque e un lavoro che ti segue davvero dappertutto (tranne in vacanza!).
 
Pensaci…
 
Coltivare talenti e trovarli in ogni parte del globo non rappresenterebbe più un problema: puoi attingere a un database di candidature pressoché infinito grazie alla possibilità di lavorare dovunque, in qualsiasi fuso orario si trovi una persona, comunicando con tutti con pochi e semplici click…
 
Ed è sempre un click che ti serve per scaricare la nostra guida e aprire definitivamente la porta al futuro, che aspetti?
 
CENTRALINO CLOUD O FISICO?
 
A presto,
Leonardo Coppola

RICEVI GLI ARTICOLI VIA MAIL

New call-to-action