2 giugno 2021

Scritto da

2 minuti di lettura

Proroga smart working: gli aggiornamenti di giugno 2021

Un anno e mezzo fa le aziende si andavano adeguando alla normativa che prevedeva l’utilizzo del lavoro agile e da allora lo smart working è entrato a pieno regime nelle nostre vite.

 

Oggi il lavoro da remoto continua a essere parte della nostra quotidianità, nonostante accettarlo inizialmente non sia stato così semplice.

Ma cosa ci dice la normativa italiana esattamente sul lavoro da remoto?

 

Il regime semplificato dello smart working per il settore privato è stato prorogato al 31 dicembre 2021.

 

La proposta è uno degli emendamenti al decreto legge 52, approvato dalla Commissione Affari sociali della Camera dei deputati nella seduta del 27 maggio 2021.

 

La misura studiata, prevede il prolungamento del lavoro agile emergenziale fino a fine anno, quindi oltre la fine dello stato di emergenza fissato al 31 luglio prossimo.

 

Se approvato in fase di discussione in Parlamento, lo smart working automatico fino al 31 dicembre verrebbe applicato anche al lavoro privato, allineandosi così a ciò che accade già per i dipendenti pubblici.

 

Dall’inizio della pandemia il Governo si è mobilitato affinché il lavoro agile fosse possibile per tutte le aziende private che avevano le carte in regola per richiederlo.

 

Allo stato attuale, questa modalità di lavoro è concessa a:

 

  • Tutti i lavoratori del settore privato in rapporto di lavoro subordinato
  • Genitori dipendenti del privato con almeno un minore di quattordici anni a carico (solo se non vi è nessun genitore cassaintegrato o disoccupato)
  • Genitori con figli in condizioni di disabilità grave
  • Lavoratori fragili che possono essere reindirizzati anche verso una nuova mansione

 

Nel settore pubblico, invece, la legislazione prevede condizioni leggermente differenti.

 

Noi di Voxloud non abbiamo mai dovuto adattarci allo smart working, perché è sempre stato un regime lavorativo che abbiamo sempre adottato.

 

Perché abbiamo scelto di lavorare in smart working fin dall’inizio?

 

Perché puoi lavorare ovunque evitando le spese di una sede fisica, allocare quel budget risparmiato per lo sviluppo dei tuoi prodotti. 

 

Ne consegue un aumento delle prestazioni dei tuoi dipendenti in favore di una modalità di lavoro che renda sempre più sereni, liberi, produttivi e disponibili.

  

Lo smart working sta diventando una modalità di lavoro indispensabile per le aziende, sia per tutelare noi stessi, le nostre famiglie e i nostri lavoratori, sia perché digitalizzare le nostre azioni ci porta a raggiungere un livello a rendere tutto più semplice.

 

E possiamo fare tutto questo grazie a Voxloud.

 

Ecco perché noi di Voxloud vogliamo permettere alle aziende di abilitare il loro smart working in soli 59 secondi: tutela, praticità, indipendenza.

 

Scopri come avere una corsia preferenziale per il successo!

 

SCOPRI VOXLOUD E PROVA GRATIS

 

 

Buona lettura, 

 

Leonardo