21 ottobre 2022

Scritto da

9 minuti di lettura

Caro bollette: contrastalo in azienda con lo Smart Working (e risparmia fino al 50% sui costi)

Questi che stiamo vivendo sono dei tempi molto complessi.


La situazione geopolitica, la crisi energetica e un mercato del lavoro sempre in movimento.


In tutto questo, le aziende e gli imprenditori italiani stanno cercando di fare del loro meglio per restare competitivi in un periodo di estrema incertezza.


In particolare, in questo periodo storico c’è un costo che si è innalzato incredibilmente rispetto al passato: il costo dell’energia.


 

 

Non importa che la tua azienda sia molto energivora o meno, l’aumento dei costi dell’energia ha sicuramente impattato sulla tua impresa.

 

Certo, il Governo italiano sta contribuendo a modo suo ad aiutare le imprese in questa situazione di emergenza, ma sappiamo benissimo che non è sufficiente.

 

Che cosa possono fare allora le imprese per superare questa crisi energetica e delle bollette?

 

Secondo una ricerca dell’Osservatorio smart working del Politecnico di Milano, i risparmi che oggi le imprese italiane possono ottenere dal lavoro da remoto sono notevoli.

 

smart working centralino in cloud

 

 

Inoltre, secondo un articolo de Il Sole 24 Ore, oggi il 65% delle imprese in Italia sta sfruttando lo Smart Working per affrontare il caro energia (leggi qui l'articolo).

 

 

 

Quanto può risparmiare un'azienda con lo Smart Working?

 

Secondo Mariano Corso, responsabile scientifico dell'Osservatorio e docente di "Leadership and Innovation" al Politecnico di Milano i risparmi non sono solo economici, ma anche energetici e ambientali.

 

"Il costo di una singola postazione di lavoro a Milano o Roma oscilla tra 300 e 500 euro al mese. I lavoratori risparmiano 1.000-2.000 euro all'anno solo con due o tre giorni di smart working a settimana e solo per il commuting, ovvero lo spostamento casa-lavoro: 300-400 euro di carburante più l'uso del veicolo, i parcheggi, i pedaggi, la manutenzione. Le città diventano più sostenibili, vivibili, efficienti". Fonte: la Repubblica.

 

Vuoi implementare lo Smart Working ma non sai da dove iniziare? Leggi questo articolo: capirai come preparare la tua impresa al lavoro da remoto senza sorprese! Leggi qui.



Quali sono le voci di costo su cui un’azienda può risparmiare immediatamente?

 

Ogni azienda è diversa, ma ci sono delle spese comuni a tutte le aziende che sono riconducibili alla vita d’ufficio.

 

Tra queste ci sono:

 

  • Elettricità, acqua e gas (pensa alle cucine aziendali)
  • Cibi e bevande (caffè e snack)
  • Buoni pasto
  • Cancelleria (penne, fogli, raccoglitori, cartelle)

 

E molto altro ancora…

 

Secondo Mariano Corso dell’Osservatorio smart working del Politecnico di Milano "Grazie a un uso più intelligente dello smart working le aziende possono ridurre tra il 30 e il 50% gli spazi e i loro costi, soprattutto energetici, convertendo una parte di questi risparmi in bonus per sostenere le extra spese dei lavoratori".

 

voxloud centralino in cloud smart working-1

 

Smart Working? Un risparmio del 30% immediato sulle tue spese

 

Sempre secondo lo studio del Politecnico di Milano, dai dati emerge che un’azienda che offra la possibilità di smart working ai propri dipendenti possa risparmiare nell’immediato circa il 30% sulle spese di affitti, utenze e buoni pasto.

 

Questo risparmio può essere quantificato “tra i 4 mila euro e 6 mila euro a dipendente, rispettivamente per 6 e 9 giorni di smart working al mese. E il risparmio sale fino a 10 mila euro all’anno per ogni dipendente che lavora esclusivamente in modalità agile”.

 

Potresti implementare domani lo Smart Working nella tua azienda?

 

Sfruttare lo smart working non significa semplicemente far lavorare i tuoi dipendenti da casa da domani.

O meglio, si tratta di questo, ma affinché questa transizione sia efficace e aumenti la produttività del tuo team (sì, perché secondo un sondaggio di Emg-Different per Adnkronos, lo smart working aumenta la produttività dei dipendenti), è necessario preparare i dipendenti e l’azienda.

 

Come preparare la tua azienda per essere competitivi con lo Smart Working? Segui questi 3 punti che abbiamo descritto in questo articolo.

 

Quindi, se volessi sfruttare lo Smart Working nella tua impresa per contrastare il caro bollette, dovrai seguire questi tre passaggi per evitare che il lavoro da remoto sia un successo e non un disastro nella tua azienda!

New call-to-action

1 - Rendi la tua azienda adatta allo Smart Working

 

Non tutte le aziende possono implementare lo Smart Working, alcune possono farlo parzialmente e altre invece non possono farlo affatto (ad esempio dove il lavoro artigianale è il cuore dell’impresa e sono necessari dei macchinari che si trovano solo nell’azienda).

 

Ma ricorda che non per forza devi cominciare a implementare lo Smart Working dicendo addio immediatamente all’ufficio: puoi anche iniziare con il lavoro ibrido, in cui i dipendenti lavorano da casa a turni alterni.

 

Inizia a simulare delle giornate di lavoro da remoto anche se sono tutti in ufficio, fai prendere dimestichezza degli strumenti online a tutti i collaboratori e rendi tutti i meeting delle video conferenze.

Infine, diffondi il più possibile e ancora più chiaramente la cultura della tua azienda. Questa sarà la bussola che guiderà i dipendenti in tutte le loro attività quotidiane anche quando lavoreranno fuori dall’ufficio. 

 

2 - Sfrutta lo Smart Working ibrido

 

Il passaggio al lavoro da remoto completo deve sempre essere graduale, il più semplice e fluido possibile.

Pensa a dei turni o ai primi dipartimenti che potranno iniziare a lavorare da casa, e poi estendi a tutta l’azienda questa opportunità. 

 

Così facendo, permetterai a tutti i dipendenti di capire le differenze tra le due modalità e abituarsi così al lavoro da remoto ognugno con i propri tempi.

 

Apps and CP only PBX

3 - Sfrutta il centralino in cloud per mantenere connesso il tuo team

 

La cosa più importante quando lavori da remoto, è la comunicazione.

 

Stiamo parlando sia della comunicazione interna, sia della comunicazione verso l’estero con clienti e fornitori.

Se sei come la maggior parte delle aziende, sicuramente in azienda utilizzerai un centralino per comunicare con i clienti e con tutti il team.

 

Il centralino aziendale è una delle cose più complesse da spostare quando si tratta di far lavorare da casa i tuoi collaboratori.

 

Ma con un centralino in cloud, questo problema non esisterà più.

Diversamente dai centralini tradizionali, che per funzionare hanno bisogno di un server (il famoso computer nella saletta server) e dei telefoni da scrivania, il centralino virtuale (o in cloud) funzionare da computer e da smartphone grazie alla connessione a internet.

 

I tuoi dipendenti da domani lavoreranno da casa?

 

Niente paura! Con un centralino in cloud dovranno semplicemente scaricare l’app desktop sul computer per poter utilizzare direttamente dal loro computer (o smartphone con le app mobile per iOS e Android) il loro solito numero fisso aziendale.

 

Tutto questo è possibile con il centralino in cloud Voxloud.

 

Perché scegliere il centralino in cloud Voxloud

 

Voxloud è anche connessione internet ultraveloce: puoi infatti completare il centralino in cloud Voxloud con la fibra ultraveloce Voxloud Wi-Fi.

 

Creata per ottimizzare l’utilizzo del centralino in cloud, questa ti permetterà di:

 

  • Navigare fino a 1Gb/s
  • Avere sempre un audio cristallino durante le chiamate
  • Avere una connessione di backup grazie alla chiavetta Internet Key 4G
  • Sfruttare l’esclusivo servizio Voxloud Priority per supportare la crescita della tua azienda
  • Avere centralino + fibra con un unico fornitore e in un’unica bolletta

 

Attivarlo è facilissimo: ti bastano 59 secondi e il tuo centralino è pronto per essere utilizzato. E adesso è disponibile anche la combo centralino Voxloud+WiFi.

 

Vuoi scoprire i vantaggi del centralino in cloud Voxloud per la tua azienda? Inserisci i tuoi dati e ti richiamiamo entro 15 minuti 👇

 

 

 

 

 

A presto,

 

Leonardo, A.D. di Voxloud